EMASA

L’ACQUA.

L’acqua dovrebbe essere buona a prescindere, secondo me. Io sono una di quelle super convinte che l’acqua in bottiglia è uno spreco di soldi ed una fatica ingiustificata, e che beve regolarmente dal rubinetto. Perché mi fido, chiaro! Perché, se ce la passano come potabile e te la fanno arrivare a casa, voglio dire, qualche controllo lo faranno no??

Non sono una schizzinosa, ho provato acque di tutti i tipi e non ho mai comprato la caraffa filtrante perché assolutamente convinta che sia una stronzata. A me l’acqua piace naturale, ne bevo tantissima. Acqua al sapore di acqua. Non la bevo manco frizzante, per dire. Ci dicono sia insapore e incolore… insapore un cazzo. Tutti l’abbiamo bevuta l’acqua che fa schifo. A me è capitato dal rubinetto di Santiago, per esempio, e ora da quello di Málaga. A Vicenza l’acqua è buonissima, non so per quale sorta di miracolo. A Padova era ok in alcuni quartieri, in altri imbevibile, misteri anche qua. Ma a Malaga non ce n’è, a Malaga l’acqua fa schifo ovunque.

All’inizio non ci ho fatto molto caso, pensavo fosse casa mia, i tubi o vai tu a sapere che cosa, le varianti son moltissime no? No, in tutte le case l’acqua ha lo stesso orrendo sapore. E i capelli! Dio mio i capelli. Esco dalla doccia, li asciugo e il giorno dopo son già da lavare di nuovo. Subito ho dato la colpa a loro, poracci, perché li ho sempre avuti tendenti al grasso, ma insomma, manco a Vicenza – regina dell’inquinamento nordestino – mi si sporcavano così in fretta. Anche stavolta quindi ho dato la colpa ad altri fattori: i capelli, l’aria, lo smog. Ma poi c’ho pensato. Malaga sta sul mare, vuoi che sia così piena di schifo volante come o addirittura peggio di Vicenza?

Quando il churri in questi giorni si è arrovellato sull’ultima bolletta dell’acqua, finalmente ci sono arrivata. La colpa è sua e nient’altra che sua.

EMASA!

L’azienda che gestisce l’acqua malagueña.

Da giorni sento cristonare il Churri a causa della suddetta bolletta, 70€. Uno sproposito secondo tutti gli standard mondiali. In realtà leggendo la bolletta viene fuori che di per sé sarebbero 26.21€ – che ci sta tutto – peccato che poi si aggiungano voci inquietanti e scopro che, con ogni probabilità, quella che ci stiamo bevendo da 5 mesi è nient’altro che acqua di mare.

Bollette dell'acqua inquietanti

Bollette dell’acqua inquietanti

Desalinizzata, sanata, depurata e con l’iva al 21%.

Y aún así, con una quantità di calcare, sale e cloro da far impallidire le terme sulfuriche.

Annunci

2 commenti

  1. L’iva al 21% sull’acqua di mare e’ qualcosa di stupendo… eheh…

    Ti ho nominata sul mio blog per un giochino :*

    1. ahah ma grazie, vado subito a dare un’occhiata 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: