Tiempo, que mata presos, siempre es el tiempo…

Gli ORARI SPAGNOLI.

Quando arrivai a Santiago nel 2010, questa cosa mi faceva uscire dai gangheri. Ma tipo un sacco. Venivo pur sempre dal frenetico nord-est, e lì la gente non perde tempo. Neanche se ne ha a bizzeffe. Mio nonno, che è pensionato da decadi, va sempre di fretta.

Gli spagnoli hanno un chiarissimo problema con gli orari, o perlomeno agli stranieri la cosa pare decisamente un problema. Nella mente del guiri sono sempre loro che non sanno rispettare appuntamenti, in realtà è il guiri che è ignaro di come funzionino le cose nella lentissima penisola iberica. Il concetto di tempo, anche se ci sembra universale, è molto soggettivo. Ora non starò qui a disquisire di quantità di ore di luce etc etc ma sicuramente hanno a che vedere col fatto che gli spagnoli hanno sempre un mucchio di tempo, come dicevo qui.

Io sono sempre stata e credo che sempre sarò in perenne ritardo, e ciononostante sono una dilettante a confronto degli spagnoli. Il fatto è che loro sono al di sopra delle comuni leggi del tempo, che alla fine altro non sono se leggi astratte e inventate dall’umanità. Il tempo non esiste, pertanto non va rispettato. Per sopperire esistono però una serie di regole non scritte che uno va imparando man mano che si inoltra nella cultura locale:

  • Se uno spagnolo ti da appuntamento alle 17/17.15 (proprio così, MAI l’ora precisa), prima delle 17.30 è perfettamente inutile presentarsi, e probabilmente anche arrivando alla mezza dovrai aspettare un po’.
  • “Nos vemos a mediodía”. Lo chiamano mezzogiorno ma intendono le 14. Allo stesso modo “por la tarde” non è mai prima delle 16/17 e uscire “di notte” non è mai prima delle 23.
  • Se ti dicono che qualcosa è a 5 min a piedi, devi mettere in conto sicuramente almeno 15-20min di camminata veloce. Per contro, se ti dicono che è distante in genere non è mai a più di mezzoretta di distanza.

Pare complicato ma dal momento che è una conoscenza generale e universale iberica, tutti lo sanno e agiscono di conseguenza.

Io per esempio ho appuntamento alle 17, tra 40 minuti, a un posto che sta a mezz’ora di distanza. Secondo voi sono quasi pronta per uscire?? Devo ancora fare la valigia, vestirmi, rendermi presentabile… e poi il tragitto, chiaro.

¡Que no hay prisa, hombre!

Annunci

3 commenti

  1. Ma per curiositá, funziona cosí anche per gli appuntamenti di lavoro? Tipo, i colloqui?

    1. no, in effetti per i colloqui no. O meglio, il selezionatore può (leggi: è socialmente accettato) arrivare in ritardo, il candidato no.

  2. vivinerja · · Rispondi

    al lavoro mai!!! peró chiudono un’occhio per i ritardi sociali, ossia dopo le grandi feste 😉
    se invece é con conoscenti ed amici, scordiamoci il nord-est e rilassiamoci che tanto c’è tempo!! ahaha, come ti capisco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: