Andalusia per veneti: Tarifa e Granada

Più o meno verso Natale scorso, mio cugino aveva cominciato a ventilare l’ipotesi di venirmi a trovare a Malaga a inizio giugno, per il suo compleanno. Contentissima, gli avevo dato il nullaosta per organizzarsi ché a casa mia c’era spazio in quantità.

A febbraio sono tornata in Italia e i miei – incuriositi dall’idea – han detto ‘ah, ma Davide viene a trovarti? Perfetto dai, prendiamo vacanze e veniamo anche noi, viaggetto di famiglia!’ Ancora più contenta (e vagamente frastornata) ho cominciato a pianificare un po’ le cose e a cercargli casa.

Ad aprile i miei zii si sono improvvisamente ricordati che il loro 35esimo anniversario di matrimonio coincideva con la vacanza di tutti e hanno deciso di accollarsi pure loro. A questo punto era chiaro che ci sarebbe stata un’invasione totale di veneti e mi ci son voluti due mesi per cercare casa a tutti perché doveva essere “spaziosa, bella, pulita, vicino al mare e vicino a casa tua”. Ora, trovarne una così già è una missione, ma trovarne due….. A una settimana dal viaggio mi dicono che va bene anche una sola per tutti.

A due settimane dalla partenza una coppia di amici che vivono a Dublino ci dicono che si son presi ferie e han già fatto i biglietti: vengono 4 giorni. Indovinate quando? Y así es como te la lían los italianos…

Il salvavita è stato il fatto che mio cugino arrivasse prima degli altri e se ne andasse la domenica mattina e che la coppia di amici arrivasse sabato pomeriggio e se ne andasse mercoledì, così da scambiarsi il divano-letto tra di loro. Almeno quello!

L’opzione più pratica ed economica nel nostro caso è stata senz’altro quella di noleggiare 2 macchine, e l’abbiamo fatto da Goldcar: MAI PIÙ. L’ufficio è in culo al mondo al piano -1, per niente segnalato e in più è solo l’ufficio di riconsegna. Quello per prendere in prestito la macchina è DENTRO al terminal, quindi solo chi vola quel giorno può entrare e se, come nel nostro caso, 3 persone arrivano mercoledì e altre 3 giovedì, solo le ultime potranno passare. Dopo aver litigato mezz’ora con uno degli impiegati ci hanno concesso la grazia di prendere la macchina all’altro ufficio, salvo poi notare che lo faceva fare a chiunque e con molte meno rotture di balle. Lo staff è molto maleducato (io ho parlato con due persone: una che mi ha detto di togliermi dalle palle e chiedere al collega, e il collega – Rafael – con cui son finita a urla). Sul sito ti dicono che puoi prendere 2 macchine con la stessa carta di credito, infatti mio padre riesce tranquillamente a prenotarne due, poi arriviamo e – quale sorpresa! – a macchina deve corrispondere carta di credito. Bisogna averne due per forza, non importa quanti soldi ci siano su una. Siamo dovuti tornare il giorno dopo con mio cugino per poter prendere la seconda, e ci siam mangiati via mezza giornata. Qualsiasi cosa fate, se venite a Malaga NON NOLEGGIATE DA GOLDCAR.

Una volta prese le macchine, bisogna cercare parcheggio. Non fossimo stati in così tanti, avrei assolutamente sconsigliato di affittarle, a Malaga i parcheggi non esistono e quelli che esistono sono dietro pagamento di un rene (a testa).

Giorno 1: TARIFA

La punta più a sud d’Europa

Tarifa è un posto magico sullo Stretto di Gibilterra, a 30m di traghetto dall’Africa. È così vicino che si vede la costa del Marocco di fronte, talmente vicino che quando non c’è foschia si riesce a distinguere persino la linea delle case sul fondo. Di ancora più magica a Tarifa c’è Punta Paloma: il posto più a sud d’Europa, l’ultimo pezzo di Vecchio Continente, che fa da spartiacque tra il Mar Mediterraneo e l’Oceano Atlantico. È uno di quei posti dominati dal vento e dalla natura selvaggia, uno di quei posti pieni d’incanto e di colori, di odori e di sabbia. Non è Africa ma non è nemmeno Europa. È in provincia di Cadiz, in piena Costa de la Luz, e credo che il nome sia azzeccatissimo: in nessun posto come a Tarifa la luce, il vento e in generale gli elementi naturali si fanno così prepotenti e onnipresenti.

Puoi scegliere tra le spiagge mediterranee, a est, con acqua tiepida e cristallina e onde quasi totalmente assenti

Ciao Africa! Ci vedi?? via taalla

Dal mio instagram: parte mediterranea

e le spiagge atlantiche, a ovest, paradiso dei surfisti, con acqua torbida, freddissima e profonda ed onde di svariati metri, sabbia finissima e dune infinite

This is where the Mediterranean Sea meets the ...

Dal mio instagram: parte oceanica

Destino ha voluto che la nostra visita a una delle spiagge più maestose di Tarifa, Valdevaqueros, coincidesse con la Red Bull Cup di kitesurf e ci fosse uno spettacolo di corpi perfetti e mezzi nudi veleggiando fra le onde giusto di fronte a noi. Mio cugino aveva gli occhi fuori dalle orbite, ma pure io e mia madre non scherzavamo.

Nota divertente: Tarifa fa 17.962 abitanti, e almeno la metà sono vicentini.

Giorno 2: GRANADA

Alhambra panorama

Alhambra panorama (Photo credit: Greg Gladman)

Di Granada ho già parlato e ne parlerei tutti i giorni, quando mi chiedono di descriverla in poche parole sono solita dare un’opinione assolutamente soggettiva e parziale: “se avesse il mare, ci vivrei subito”. “Purtroppo” ha solo la Sierra Nevada, ed io sono troppo marina per tornare a vivere vicino alle montagne, ma ci torno ogni volta che posso. Tutta la giornata del sabato quindi l’ho passata a far conoscere ai miei, sicura già in anticipo che se ne sarebbero innamorati.

Avendo un solo giorno a disposizione e considerato che il numero dei visitanti cambiava di giorno in giorno (e chi si aggiungeva all’ultimo.. e chi era in forse…) abbiamo dovuto rinunciare all’Alhambra (mesi d’anticipo per prenotare i biglietti, e gli italiani in grande stile nazionale me lo confermano una settimana prima!) ma in compenso abbiamo avuto il tempo di vederci tutto il centro per bene e soprattutto di lasciare a mamma e zia il tempo di far shopping nel mercato arabo.

mercado arabe (photocredit Google)

Abbiamo mangiato sulla sommità dell’Albayzín, in un posto che già conoscevamo e che ci piace tantissimo: El Aljibe de San Miguel. Cameriere simpaticissimo (e ormai amico), tapas buonissime, razioni gigantesche. E la piazzetta è sempre piena di musicisti che si fermano a suonare musica tipica. Per arrivare bisogna scarpinare in salita per tipo 20 minuti quindi si arriva su con una fame allucinante e, se fa caldo come quel giorno, con una voglia di birra ghiacciata che la metà basta: la combinazione perfetta.

In pomeriggio ridiscesa, fermata in altri posticini arabi, visita in cattedrale e strade varie del centro. Con calma poi alle macchine et voilá, in meno di 1h e 30 si è di nuovo a Málaga, ma non prima di aver visto il tramonto su Granada dal Mirador di San Nicolás, chiaro. (Nota bene: impossibile arrivarci in macchina, o bus o piedi. A piedi è una bella rogna, i bus partono dal centro).

granada from mirador san nicolas.

granada from mirador san nicolas. (Photo credit: krnjn)

To be continued: giorno 3 e 4 nel prossimo post ché qua la cosa si fa lunga e mi devo preparare per la partita dell’Italia stasera.

Annunci

5 commenti

  1. Mi sa che noi andremmo d’accordo nell’organizzare vacanze insieme… Gibilterra e’ nei miei programmi da un pezzo, e Granada mi pare stupenda! 😀

    1. Gibilterra è carina ma mi aspettavo un sacco di più, la cosa più figa sono le scimmie 😛

      1. Ma sai sono quei posti come il Lussemburgo che bisogna vedere prr forza una volta nella vita… 🙂

      2. Agree 😉 a parte San Marino, probabilmente. Quello *davvero* non c’è bisogno di vederlo.

      3. Uno dei miei prossimi obiettivi è Andorra. Come fai a non adorarla, quando ha come motto “toccami se osi” ed è grande come la mia cucina?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: