Very Inspiring Blog Award

Despiste total, Annika mi ha nominata per questo blog award ancora un mese fa ed io me ne sono completamente dimenticata. Lo so, sono una sciagurata.

Non credo manco di meritarlo, tra l’altro, visto che scrivo solo cagate e neanche tanto spesso, ma la ringrazio un sacco e colgo questa opportunità per condividere e farvi conoscere alcuni dei blog che secondo me vale la pena leggere. Visto che, come sapete, ultimamente mi sono soprattutto ossessionata con l’idea di andarmene zaino in spalla ad esplorare il mondo* non vi stupirà sapere che dei 5 blog menzionati di seguito 3 sono travel-blogs:

1) Globetrottergirls: non hanno bisogno di pubblicità perché sono già famosissime, ma vale la pena citarle perché negli ultimi mesi ho divorato qualsiasi loro post. Jess e Dani, la prima americana e la seconda tedesca: erano una coppia fino a qualche mese fa quando, dopo 4 anni di viaggi assieme per il mondo, hanno deciso di prendere strade diverse. Hanno girato qualsiasi punto del globo e danno consigli utilissimi, oltre a sfoggiare un reportage di foto che neanche il National Geographic. Dani ha deciso di continuare a viaggiare ed ora gestisce lei – sola – il sito.

2) Too happy to be homesick: Eli è un’italiana che dopo vari viaggi spettacolari ha deciso di stabilirsi in Oman. Le sue foto ed i suoi racconti mi hanno fatto sognare più di una volta, ed anche se adesso ha deciso di tornare in Italia resto all’ascolto perché sono sicura che le cose da dire non le mancheranno.

3) Double gap year and beyond: Alexa è una giovane californiana che dopo il diploma ha deciso di prendersi un anno sabbatico per vedere il mondo. Uno non le è bastato, quindi son diventati due! Il secondo anno è ufficialmente finito un mese fa, quando dalla Nuova Zelanda è volata negli USA per cominciare a studiare medicina. Il suo non è solo un travel blog, è anche una filosofia di vita; tra i vari temi che affronta ci sono la dieta paleo, il fitness e la felicità. Sì, la felicità.

4) Riru Mont in Glasgow: un’italiana in Scozia. Di lei mi piace tutto: la faccia che fa nelle foto, come scrive, cosa scrive, la sua forma mentis. Boh, leggetela. Non so spiegare.

5) Il drago parlante: un’igienista in Ecuador. Per sapere cos’è l’igienismo vi rimando a wikipedia che ve lo spiega sicuramente meglio. Anche lei comunque lo spiega benissimo, ergo se siete interessati a capire come il corpo e la nutrizione siano strettissimamente legati, cliccatela. A me affascina molto e sono assolutamente convinta che tutto possa risolversi con un’alimentazione perfetta (di stampo prettamente vegano/fruttariano) e la pace interiore. Non sono stronzate new age, giuro.

 

*NB: perché in italiano non c’è una parola unica per dirlo? Inglese e spagnolo son comodissimi: backpacking e mochileo.

Annunci

Un commento

  1. Brava brava, cosi aggiungo alla lista dei feed! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: