Una gabbia di matti.

Dicembre è quel mese in cui a Málaga i locali girano con sciarpone, guanti di lana, cappotti fino alle caviglie e stivali col pelo e gli stranieri in pantaloncini corti, canottiera e infradito, alcuni profumano pure di crema solare.

Si vedono passeggiare assieme, uno di fianco all’altro, sullo stesso lato del marciapiede, come due animali di due specie diverse che si trovano a condividere lo stesso habitat per sbaglio.

Temperatura media: 16 gradi di giorno.

(Io, che sono straniera però mica vichinga, me la cavo con felpa e jeans di giorno + cappotto di notte.)

Annunci

4 commenti

  1. Ed é in questo momento dell’anno che si capisce chi é chi e da dove viene!!! Idem a Nerja 🙂 C’è pure chi osa fare il bagno….

    1. Oggi che fa caldissimo pure a me viene voglia di pocciare almeno i piedi…. Ma ci ripenso rapidamente 😛

  2. Anche a Murcia stessa storia … Io, che sono un po’ Scottish, sono spesso in maniche corte in classe … I miei alunni non si tolgono nemmeno la giacca (perché io ho spento tutti i termosifoni della classe, hehe)

  3. A Londra di queste combinazioni ne vedi di tutto l’anno…
    E sono tutti indigeni, li mortacci.
    (Le ragazze in particolare, minigonne a gennaio, senza paura)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: