Come ti pulisco la Vitro

Caro lettore che sei giunto fino a qua cercando ‘come si pulisce la vitro’, HAI RAGIONE. Vi ho rotto le palle con tutta la storia della cucina, la hornilla, la vitro e poi non spiego manco che è e come si pulisce! Sono da internare. Non so se in Italia sia così in voga come in Spagna o se, come me appena arrivata, ti sei trasferito qua nella penisola delle meraviglie e ti ritrovi frastornato da questo elettrodomestico misterioso. Ebbene non temere, risolverò ogni tuo dubbio.

Per cominciare, la vetro ceramica NON è un fornello ad induzione, come molti pensano, ne ha tutto l’aspetto ma c’è una peculiarità che le differenzia: una ti carbonizza la mano se ce la metti sopra (vetro), l’altra rimane fredda (induzione). Dettaglio che potrebbe risultare particolarmente utile in caso di bimbi in casa, suppongo.

Dunque, quando ci hanno cambiato la cucina e ci hanno prepotentemente sbattuto nell’era moderna, ero non solo elettrizzata ma anche molto ignorante, menomale che c’era il Churri abituato alla vita agiata che sapeva esattamente cosa fare. Mi stavo infatti apprestando a pulire la suddetta con uno sgrassante spray quando mi ha fermata con un misto di disgusto ed orrore dipinto in faccia e ha esclamato: “MA SEI FUORI!? Comprometterai per sempre l’efficacia della vitro! E poi diventa brutta e opaca!“. Giuro, roba da pubblicità. Il Churri, che da 3 anni a questa parte non aveva mai manifestato alcun lato casalingo, all’improvviso è diventato La Massaia Perfetta e ha provveduto immediatamente ad erudirmi sugli usi e costumi della vitro.

Innanzitutto IL PRODOTTO SPECIFICO. Eccerto, perché esiste un affare creato appositamente per pulire la vetro ceramica, chetticredi, che non a caso si chiama “crema limpiadora vitro ceramicas” con ‘vitro ceramicas’ scritto a caratteri cubitali, per gente come me. Suddetto prodotto – che è della consistenza appunto di una crema densa – si versa a casaccio sulla vitro stando bene attenti a non usarne troppo perché i residui, ah! I residui!, sono il male assoluto. Dopodiché si prende un panno e si comincia a stenderla bene lungo tutta la superficie, senza particolare attenzione, potete pure colorare fuori dai bordi ché tanto pulisce. Quando sarà tutto uniformemente coperto, si lascia agire. Fa tutto da sola, tu la lasci lì, e quando la togli ha magicamente pulito tutto! Ah, no, magari, però ci va vicino. Dopo un tot di tempo (variabile, non ci ho mai fatto caso, ma almeno 10 min credo) si va a vedere come sta e si comincia a sgrattare con uno spazzolino (va da sé che dev’essere o uno spazzolino vecchio, o quello della suocera, o uno che si usa solo per la cucina).

la vitro mentre si auto-pulisce

la vitro mentre si auto-pulisce

Non si gratta ovunque, si passa lo spazzolino sulla superficie e quando si sente che qualcosa fa resistenza, SGRAT!, solo lì. Quando si è sgrattato tutto per bene, si provvede a toglierla, sempre col panno. E qui comincia una sinfonia di passata di panno-risciacquo del panno-passata di panno-risciacquo del panno.

IMAG3108

tadaaan! Pulita

In questa foto non ho ancora capito se i riflessi son dovuti alla luce/lampada accesa o al fatto che non fosse ancora del tutto asciutta. O forse l’ho davvero lasciata opaca? Ma se ho usato il prodotto specifico!

N.B. se tendete a dimenticarvi le cose, mettetevi un timer come per la pasta. Una volta che passano le ore e la crema s’indurisce, non vi basterà tutta l’acqua bollente del mondo per toglierla (chiedetemi come lo so).

 

Annunci

9 commenti

  1. Vitroceramica= odio profondoooo!
    Non cambio casa perché nei pisos moderni ci mettono sempre ‘sta roba. Io preferisco morire per una fuga di gas piuttosto che avere la vitro! Bleah! No, no, no! Preferirei addirittura il gas con bombonas alla vitro o inducción (per me fanno schifo entrambe!)

    1. ahah ma perché? è più comoda che pulire il fornello a gas. E moooolto più pratica di stare cambiando bombona ogni 2×3, ché poi finisce e si ripiomba di colpo nel 1800!

  2. Io ho il gas ciudad, quindi niente bombonas, ma se proprio dovessi scegliere le preferirei alla vitro! Ce l’ho avuta solo una volta e no ente, per un anno non riuscivo a regolarmi sui tempi … In più essendo elettrica era molto più costosa del gas!

    1. quello sì, però io con la bombona soffro come un cane. Finisce, non abbiamo servizio a domicilio, e chiama, e poi e venerdì, e aspetta fino a lunedì e intanto manco il caffè mi posso fare! Muoio.

  3. Mi chiedo perché siano solo gli spagnoli ad avere questa ossessione

    1. Che ossessione?

      1. La vitro, secondo me son fissati

      2. oddio, è l’era moderna che avanza. Man mano che rinnovano la cucina ne approfittano e rinnovano pure i fornelli, in genere più con l’induzione, che consumano molto meno.

  4. Io la adoro!!! Cucina rapido, puoi appoggiarci la spesa quando hai una cucina piccola e non c’è spazio (ovviamente é spenta, hahah) e per pulirla…uiii, acqua calda e strofinaccio. Se hai residui da inquilini precedenti, quel che é successo a me ad esempio, allora usi sto bel prodotto con tanto di spatula ad hoc che trovavi anni fa al todo a cien ed ora al cinese, che ti toglie tutto senza grattare 😉 E niente bombona!!! Certo, la bolletta della luce mi fa piangere, lo dico subito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: