Categoria Lavoro

Di cose belle.

Ci sono vari aspetti di questo cambio radicale di cui ancora non ho parlato, e uno di questi sono LE COSE BELLE. Perché a Dublino, dopotutto, non fa tutto schifo e ci sono cose assolutamente perfette. Tipo il mio lavoro. E la gente del mio lavoro. Il mio lavoro è segretissimo, ho firmato un milione […]

E adesso?

E adesso? Me l’avete chiesto in tanti, e scusate se vi ho lasciato col fiato sospeso fino ad ora. Sono state due settimane stressantissime, piene di incertezza e non proprio aiutate dall’intempestivo arrivo dei miei zii in vacanza a Malaga per una settimana. Un anno, mi ci è voluto un anno. Questo il primo pensiero che ho […]

Cambio de rumbo?

“Vabbè dai, piuttosto che niente…”  fu quello che commentò mia nonna quando le dissi che avevo cominciato a lavorare traducendo videogiochi. Ai suoi occhi la traduzione e i videogiochi non stanno neanche nella stessa frase, figurati se può essere un lavoro vero. È un po’ la roba che uno fa per arrotondare, tipo pulire i […]

Gli americani, la Super Bowl e perché tutto ciò influisce sul mio lunedì

Quando lavori per un ufficio internazionale con un sacco di progetti diversi, spesso accade che il Cliente con la C maiuscola sia un’azienda americana. Si da il caso che negli USA in questo periodo ci sia una tradizione molto seguita e immancabile per ogni vero americano che si rispetti, la SUPER BOWL. Io l’ho vista […]

Marimacho.

Mi prometto sempre che sarò più donnina per bene, più adulta. Che sarò puntuale, mi vestirò appropriatamente e mi truccherò prima di uscire di casa. Sarò sincera: sono una cazzona. E una pigra. E molto poco donnina per bene. Sono e sono sempre stata quella che viene definita un ‘maschiaccio’, ovviamente sempre detto per criticare, […]

Non si gioca coi videogiochi

Lo so, lo so. Titolone. Come dicevo, ho cominciato a lavorare/collaborare con un’azienda che fa localizzazione per i videogiochi (ne testa le varie parti e li traduce in tot lingue). Il lavoro è molto bello e mi piace molto, ma non è il paese dei balocchi che uno si aspetterebbe. I videogiochi sono cose serissime, non […]

Pendolarismo ed errori da novellina

Durante questa settimana ho lavorato come language tester per un’azienda di videogiochi che ha sede nel Parque Tecnológico de Andalucía, la Silicon Valley di qua diciamo. È una vera e propria città a parte, a 40 minuti di bus dal centro, in cui hanno sede più o meno tutte le grandi imprese internazionali. L’esperienza è […]